Il Comitato Provinciale di Latina Federazione Ciclistica Italiana vista la situazione attuale che porterà delle conseguenze economiche pesantissime senza precedenti, non intende assolutamente lasciare nulla al caso in una situazione emergenziale scrivendo al Ministero dello sport e alla Regione Lazio affinché si trovino risorse economiche da destinare all'attività sportiva ciclistica che rischia un vero collasso dal quale sarà difficile poter riprendere quota. E' lo stesso presidente provinciale Massimo Saurini a sottoscrivere le richieste di interventi adeguati a sostegno del ciclismo e di tutte le associazioni sportive dilettantistiche che hanno svolto nel corso degli anni intensa attività sia sotto il punto di vista della partecipazione alle gare che dell'organizzazione di gare ciclistiche. La nostra provincia afferma Massimo Saurini è tra le più attive del panorama regionale non possiamo permetterci che il lavoro che tutti gli addetti hanno svolto con dedizione e passione in questi anni finisca nel nulla, siamo molto preoccupati in quanto non vediamo provvedimenti adeguati al sostentamento dell'attività sportiva ciclistica ma di tutto il mondo dello sport in particolar modo nel primo DPCM Cura Italia non vi è stata alcuna misura di interesse. Per questo stato di particolare preoccupazione ci siamo appellati al ministero dello sport il quale con molta comprensione e premura ci ha risposto immediatamente comunicandoci che quanto da noi richiesto non sarà assolutamente sottovalutato e che lo stesso ministero sta studiando tutte le misure possibili per salvare il mondo dello sport. Per quanto riguarda la Regione Lazio afferma il Presidente Provinciale F.C.I. Latina Massimo Saurini sono stato personalmente contatto dal consigliere regionale Salvatore La Penna il quale mi ha comunicato che hanno discusso in video conferenza del problema e che porterà la nostra istanza nei prossimi giorni in Regione Lazio per trovare soluzioni adeguate alle esigenze. Sono soddisfatto continua Saurini di questi primi confronti con il ministero dello sport e la regione Lazio ma ciò non basta assolutamente attendiamo provvedimenti adeguati alle necessità e concreti. Lo dico con fermezza: le società affiliate a Latina nessuna di essa sarà lasciata sola in questo difficilissimo momento e tanto meno i tesserati per i quali faremo tutti gli sforzi necessari a garantire loro l'attività attraverso l'organizzazione di gare ciclistiche.