Giocatori in sciopero, allenamento disertato, botta e risposta al veleno tra squadra e società, con tanto di "sfratto", e braccio di ferro che proseguirà senza dubbio quest'oggi in una doppia conferenza stampa. Inizio settimana a dir poco burrascoso in casa Gaeta, all'indomani di una duplice, pesante sconfitta in campionato e che solo due giorni fa aveva riaccolto tra le sue fila Pietro Cappuccilli in qualità di allenatore. I calciatori avevano chiesto il pagamento di alcune pendenze relative ai rimborsi arretrati da loro richiesti, lasciando intendere di esser pronti a lasciare il club; la risposta della società, che dal canto suo ritiene di essere in regola circa il pagamento delle spettanze, è stata abbastanza dura, tanto che ai calciatori stranieri presenti in rosa, vale a dire Otero, Barrero, Mirabet, Cano, Garcia ed Iguauddou, è stato negato anche l'accesso all'appartamento da loro solitamente utilizzato; per la notte trascorsa, gli stessi calciatori sono stati ospitati in città a seguito dell'intervento di alcuni tifosi. 

I dettagli ora in edicola con Latina Oggi