Si muove immediatamente sul mercato la neonata Aprilia Racing, una delle due pontine (l'altra è il Latina) che saranno presenti (a meno di improbabili ripescaggi), ai nastri di partenza del prossimo campionato di Serie D e che rappresenteranno così la massima espressione del calcio provinciale. L'anno zero delle rondinelle, guidate adesso dal presidente Antonio Pezone, inizia con quattro colpi di mercato importanti per la categoria, che giungono dopo le conferme dei difensori Montella e Sossai, degli under Bencivenga (esterno basso) e Saglietti (portiere) e dell'attaccante Bosi.
Alla corte del confermato mister Mauro Venturi arrivano infatti Mario Titone, Matteo Patti, Salvatore Lillo e Tiziano Luciani. I colpi del diesse Alessandro Battisti si aggregheranno al gruppo che partirà dopo la metà di luglio per il ritiro di Cascia.
Mario Titone è un attaccante esterno siciliano di 29 anni, l'anno scorso in forza all'Imolese con cui ha segnato otto gol e disputato i playoff per un totale di 25 presenze messe a referto. Nel suo passato anche la Serie B con Pisa e Sassuolo (con cui ha giocato in Primavera), poi Lega Pro con Lanciano e Piacenza (2016 - 2017). In Serie D ha vinto un campionato da protagonista con la Sambenedettese, nel 2015-2016, quella che rimane la sua migliore stagione fatta di 20 gol in 34 partite giocate. Un colpo importante e di categoria che rinforza un reparto offensivo che è rimasto privo di Casimirri, passato al Latina, ma che saluta anche l'arrivo del milanese Salvatore Lillo: 26 anni, proveniente dal Matelica con cui ha giocato (poco) da gennaio dopo l'inizio a Trento. Nel suo passato due stagioni con il Seregno. Esterno alto di sinistra, ha segnato 33 gol in carriera in 178 partite giocate, praticamente tutte in Serie D.
In difesa arriva invece Matteo Patti. Centrale 34enne di Catania, arriva dall'esperienza con la Sambenedettese, con cui ha giocato da titolare in Serie C. Professionismo che lo ha visto protagonista anche con le maglie di Martina, Ischia Isolaverde, e Catanzaro. Per lui è un ritorno con l'Aprilia, dato che ha vestito la maglia biancoceleste in Serie D nella stagione 2004-2005.
Ma il grande colpo è per il centrocampo, dove c'è da registrare l'acquisto di Tiziano Luciani, un uomo cardine di mister Carmine Parlato nel Rieti dello scorso anno. In questo caso, come negli altri, l'Aprilia ha battuto la concorrenza di diversi club per avere un top player della categoria. Per il romano classe 1991 sono quasi 200 le partite in Serie D con Cynthia, Civitavecchia, Palestrina, Lupa Roma, San Cesareo, Trastevere e nelle ultime due stagioni come detto al Rieti, dove ha segnato 8 gol.
Ma l'Aprilia lo sta cercando la punta centrale e rumors molto fondati vogliono che il diesse Battisti insieme al presidente Pezone stiano cercando di convincere niente meno che il bomber Pasquale Iadaresta. Capocannoniere nella scorsa stagione con il Latina con 26 gol, l'attaccante di San Felice a Cancello non ha ancora trovato l'accordo con il club del capoluogo vista la richiesta al rialzo sull'ingaggio. Ecco allora che nella trattativa cerca di inserirsi l'Aprilia Racing. Iadaresta però vorrebbe continuare ad essere protagonista in uno stadio come il Francioni di cui è già diventato l'idolo. Se la sua scelta dovesse quindi pendere dalla parte apriliana, sarebbe soltanto una questione meramente economica. E Iada-gol non sarebbe l'unico nerazzurro della scorsa stagione per cui l'Aprilia Racing si sarebbe fatto avanti. La notizia che era circolata qualche settimana fa di un interessamento per Olivera è infatti riscontrata nei fatti. L'uruguaiano potrebbe infatti accettare la proposta e vestire la maglia biancoazzurra dopo essersi detto pronto ad un'altra stagione in campo e per nulla intenzionato ad appendere gli scarpini al chiodo.