Caldo afoso, sala conferenza "Francesco Amodio" al "Francioni" piena di giornalisti, lui pronto per le sue prime parole da allenatore del Latina.

Parliamo di Raffaele Scudieri, che dopo aver firmato il contratto che lo legherà al Latina 1932 per la prossima stagione agonistica, si è presentato nel migliore dei modi, uscendo fuori dai canonici schemi delle presentazioni.

"Per e è un onore allenare in questa piazza così importante - ha tenuto a precisare il neo allenatore del Latina 1932 - Ringrazio per questo il presidente Terracciano e il direttore sportivo, Marcello Di Giuseppe - Una cosa vorrei dirla: non è colpa di nessuno se il Latina non è più in serie B, ma se noi riusciremo a trasformare la negatività che ha accompagnato questa piazza negli ultimi tre anni, in positività, vi posso assicurare che non ci fermerà più nessuno. So quello che mi aspetta, ma so anche quello che posso, che potremo dare. Sto sudando come un matto per questo caldo afoso, ma sono felice, perché Latina, almeno in queste categorie, è un traguardo ambizioso per ogni allenatore".