Si può e si deve, oseremo dire, vincere anche fuori dal campo, perché al di là dei punti in palio che lo sport di squadra mette a disposizione, determinate vittorie, senza cadere in una retorica spicciola e controproducente, fanno bene al cuore e ad un mondo che questa emergenza Covid ha reso ancor più strano. L'idea è venuta a Marcello Berdowski ed ha trovato terreno fertile nel cuore di Emiliano Tortolano e del Latina 1932, che l'ha subito sposata. Morale della favola, a lieto fine come quelle che vorremmo leggere e far leggere ogni giorno, Ettore Balduzzi, un grande uomo, prima di essere un artista figlio dei suoi martelli e non solo, è stato invitato nel complesso dell'ex Fulgorcavi, il quartier generale del Latina Calcio 1932, per diventare uno di loro, un capitano per tutte le stagioni. Quasi per caso, tra una strimpellata di chitarra e l'altra, Marcello ha scoperto la passione per il calcio di Ettore: bella, sana, genuina, figlia di ogni squadra legata a suoi momenti particolari. Ed ecco scattare la molla di un incontro subito sposato da Emiliano Tortolano. Detto, fatto, Ettore Balduzzi, 28 anni, oggi è il capitano di una squadra che magari non vincerà il campionato, ma che con il cuore è andata oltre ai numeri di una classifica