Il ripescaggio del Latina 1932 in Lega Pro, alla luce di quanto deciso ieri mattina nel Consiglio Federale, è legato al ricorso al Tar del Lazio da parte del Chievo, per quanto concerme la serie B e di Carpi, Casertana, Novara e Sambenedettese per quanto riguarda la Lega Pro: tutto semplicemente assurdo.
Un fatto clamoroso è anche quello della riammissione (tramite sostituzione del Gozzano rinunciatario e a sua volta inserito in sovrannumero nell'organico di serie D) del Picerno (dopo la rinuncia dell'Aglianese arrivata prima e la bocciatura di FC Messina, secondo). La società lucana entra dalla "finestra" dopo che il conclamato illecito sportivo relativo alla gara di serie D con il Bitonto (5 maggio 2019, ndr) l'aveva di fatto esclusa da ogni possibilità di ripescaggio. Il sodalizio del presidente Curcio, per farla breve, viene considerato alla pari di un club vincitore del proprio girone.
Per quanto concerne le domande di ripescaggio relative alla stagione 2021-2022, il Consiglio ha dato delega al presidente federale, insieme ai presidenti delle componenti, per procedere al completamento delle vacanze di organico attese le motivazioni del Collegio di Garanzia del Coni e le eventuali impugnazioni al Tar con richiesta di provvedimento monocratico.
In applicazione del Comunicato Ufficiale n.293/A del 14 giugno sono arrivate domande di integrazione di organico dai seguenti Club: Arezzo, Alma Juventus Fano, Cavese, Fidelis Andria, Latina, Lucchese, Pistoiese e Siena. Il Bisceglie ha presentato domanda di riammissione, ma non essendosi verificata alcuna situazione prevista dall'art.49, comma 5 bis delle NOIF, la domanda è stata ritenuta inammissibile.
Preso atto del parere delle Commissioni e dei criteri fissati dal Comunicato Ufficiale 285/A del 14 giugno, il Consiglio ha votato la seguente graduatoria per l'integrazione dell'organico in Serie C: Latina, Fidelis Andria e Siena provenienti dalla Serie D e Lucchese, Alma Juventus Fano e Pistoiese dalla Lega Pro (gli eventuali ripescaggi avvengono in maniera alternata, quest'anno con priorità alle società di Interregionale).