Autoritario, cinico e spietato: in sintesi, una grande squadra. Il Latina 1932 continua a specchiasi nel gotha del calcio di Lega Pro, trovandosi bello ed attraente. Al punto da confezionare a regola d'arte un'altra grande prestazione, fatta di sudore e sacrificio, ma anche di giocate sopraffine, utili a sbancare Picerno e a continuare a coltivare il sogno play off. Il 2-0 di ieri, l'ennesima conferma di un momento magico, dove tutto gira per il verso giusto, ma perché è giusto che sia così, perché questi ragazzi, plasmati a sua immagine e somiglianza da Di Donato, stanno dimostrando, a suon di risultati, di meritare un posto a tavola tra le grandi di questo girone "C". Il Latina 1932 comincia a far paura a tutti e i numeri di questo meraviglioso girone di ritorno sono lì a testimoniarlo. Numeri con i quali piacevolmente convivere e, soprattutto, da interpretare, come insegnano quelli più bravi di noi.
IL TABELLINO
Picerno-Latina 0-2
Picerno (4-2-3-1): Viscovo, Finizio (32' st Di Dio), Pitarresi, Allegretto, Esposito (32' st Vivacqua), Dettori, Gerardi (13 st Parigi), Reginaldo (13' st D'Angelo), Guerra, De Franco, Carrà (13' st De Cristofaro). A disp.: Albertazzi, Vanacore, Ferrari, Garcia, De Ciancio, Viviani, Setola. All.: Colucci.
Latina (3-5-2): Cardinali, Giorgini, Amadio, Di Livio (18' st Tessiore), De Santis, Barberini (36' st Palermo), Sane (36' st Rossi), Teraschi (18' st Ercolano), Celli, Carissoni Jefferson (31' st Carletti). A disp.: Ciammaruconi, Tonti, Sarzi Puttini, Rosseti, Esposito, Atiagli, D'Aloia. All.: Di Donato.
Arbitro: Crezzini di Siena.Assistenti: Renzullo di Torre del Greco e Pinna OristanoQuarto Ufficiale: Allegretta di Molfetta.
Reti: 37' pt Jefferson (L), 48' st Carletti (L)
Note: espulso al 44'pt D'Angelo. Ammoniti: 40' pt Di Livio (L), 40' pt Esposito (P), 43' pt Carrà (P), 7' st Dettori (P), 16' st Teraschi (L), 44' st Guerra (P). Angoli 3-3. Recuperi: 1' pt, 6' st.'