Latina dove sei finito? I nerazzurri inciampano ancora e perdono di misura in casa del Messina che fa valere la maggiore voglia di punti buoni per la corsa alla salvezza. In Sicilia si è vista ancora una volta una squadra, quella di Di Donata, appannata, senza idee e non in grado di graffiare praticamente mai. Se si esclude il gol grosso così divorato da Cardinali nel finale, anche ieri i pontini hanno chiuso la partita senza mai andare in porta nel corso dei novanta minuti in cui, a parte come detto un po' di orgoglio nel finale, non si è visto gioco nè la voglia di fare qualcosa per dare un cambio di passo ad un momento decisamente no. E' un marzo nero quello di mister Di Donato che incappa nella seconda sconfitta consecutiva, la terza nell'ultimo mese con due soli punti raccolti. Molto male se si contano anche il pari con l'Avellino e il ko di Catanzaro (ma le prestazioni all'ora c'erano state) che regalano alle cronache una squadra che ha interrotto all'improvviso una corsa forsennata verso i playoff. Nonostante questo, quando il calendario scandisce -4 partite alla fine della regular season, i pontini sarebbero ancora dentro, per un pelo, agli spareggi per la Serie B, con un decimo posto che però adesso vacilla visto che chi segue ad un passo, vale a dire Catania, dovrà recuperare il 13 aprile con il Taranto questa 34esima giornata, mentre chi precede a +1, la Turris, dovrà invece giocare col Francavilla il 31 marzo.

A fine gara mister Di Donato non ha voluto rilasciare dichiarazioni.

Messina - Latina 1-0
Messina (4-2-3-1)
Lewandowski, Morelli (32' st Trasciani), Camilleri, Carillo (25' st Celic), Fazzi, Fofana, Rizzo, Damian (32' st Simonetti), Russo, Piovaccari (37' st Busatto), Statella (25' st Goncalves). A disposizione: Caruso, Rondinella, Angileri, Konate, Catania, Balde, Adorante. Allenatore: Raciti.
Latina (3-5-2)
Cardinali, Sarzi Puttini (15' st Atiagli), Giorgini (25' st Rosseti), Amadio, Carletti, De Santis, Tessiore, Palermo (11' st Barberini), Carissoni (25' st Teraschi), Esposito, Jefferson (15' st Sane). A disposizione: Tonti, Celli, Mascia, D'Aloia, Ercolano. Allenatore: Di Donato.
Arbitro: Ermanno Feliciani di Teramo. Assistenti: Antonio Severino di Campobasso e Nicola Tinello di Rovigo. Quarto Ufficiale: Martina Molinaro di Lamezia Terme.
Reti: 42' pt Morelli (M)