Si infiamma il mercato del Latina. Nella serata di ieri, dopo una lunga trattativa nel quartier generale di Piazzale Prampolini, il club ha trovato l'accordo con Pasquale Iadaresta. L'attaccante, capocannoniere dello scorso campionato, guiderà l'attacco del Latina anche nella prossima stagione. La conferma di Iadaresta va ad aggiungersi agli acquisti di Casimirri e Masini: un trittico di attaccanti che rende scoppiettante il settore offensivo nerazzurro. Ora non resta che sistemare gli altri reparti, visto che la rosa è ancora alquanto scarna. Al momento, infatti, oltre agli attaccanti appena citati, mister Carmine Parlato ha a disposizione Bortolameotti tra i pali, Dionisi e Quagliata come difensori, Cittadino, Barberini e De Martino in mediana. A questi si aggiungeranno tanti altri giovani che sono stati osservati a valutati dal tecnico nerazzurro in occasione dello stage che si è tenuto al Francioni. Alcuni di loro verranno ulteriormente valutati, già sabato, per un'eventuale loro inserimento nella rosa.
Per la gara di sabato (fischio d'inizio alle 18.30) contro la Roma, intanto, lo stadio Francioni si è riempito a metà: sono 2400 i tagliandi finora staccati per l'amichevole di lusso contro Dzeko, Pastore e compagni.
Quella contro la Roma, comunque, non sarà l'unica amichevole di un certo ‘peso' del Latina nel suo precampionato. I nerazzurri, infatti, giovedì 26 luglio, alle ore 18, giocheranno a Castel del Piano, in provincia di Grosseto, un'amichevole contro la Robur Siena.
Intanto ieri il Comune ha presentato alla Procura della Repubblica la richiesta di dissequestro delle due tribune del Francioni riservate alle tifoserie ospiti e finite sotto i sigilli nel settembre del 2014. «La richiesta - si legge nella nota del Comune - è stata depositata presso l'autorità giudiziaria insieme alla relazione - redatta dal Servizio Decoro, Qualità urbana e Bellezza nella persona del dirigente Paolo Ferraro - con cronistoria e stato dell'arte relativi ai lavori per le due tribune prefabbricate in carpenteria metallica».