Era nell'aria ormai da qualche settimana, ma la società ha mantenuto finora il massimo riserbo. Il grande colpo di mercato pere però essere finalmente arrivato nella serata di ieri. Manca ancora l'ufficialità, ma è cosa praticamente certa che Filippo Tiscione sarà un nuovo giocatore del Latina 1932. Esterno d'attacco e all'occorrenza seconda punta, il brevilineo furetto classe 1985 torna in Serie D dopo due campionati tra i professionisti giocati con le maglie del Fondi, Ternana e Matera. L'attaccante siciliano ha vinto il campionato Interregionale proprio con i colori rossoblu segnando 11 gol in 28 partite e poi bissando la grande stagione l'anno dopo in Lega Pro con 9 reti e una miriade di assist.

Con qualche giorno di anticipo sulla tabella di marcia, è cominciata ieri l'avventura del Latina Calcio targato Carmine Parlato. La squadra nerazzurra si è radunata sul campo della Fulgorcavi per una prima sgambata propedeudica all'impegno di domani pomeriggio contro la Roma a cui seguirà un altro periodo di stop prima della preparazione vera e propria. Quella di domani è una partita di lusso a cui naturalmente i nerazzurri non vogliono arrivare totalmente impreparati, ma in cui bisognerà fare attenzione onde evitare spiacevoli e inutili infortuni vista la totale assenza di preparazione nelle gambe dei giocatori pontini. Anche per questo ieri pomeriggio il neo tecnico del Latina insieme al suo staff non ha voluto premere sull'acceleratore. Nessun allenamento fisico, ma più che altro esercitazioni con la palla per far riprendere confidenza con il terreno di gioco ai giocatori di una rosa che è ancora un cantiere apertissimo. Sono soltanto nove, infatti, i giocatori annunciati finora. L'ultimo in ordine di tempo è il già conosciuto Pasquale Iadaresta che era già in campo ieri insieme ad altre vecchie conoscenze come i confermati Bortolameotti, Cittadino e Barberini. C'erano anche i nuovi, vale a dire Dionisi, Masini, Casimirri, De Martino e il giovane Quagliata.