La notizia era soltanto questione di ore ed è arrivata questa mattina a chiudere una lunga e travagliata storia che riguarda lo stadio Francioni. Sono state infatti dichiarate dissequestrate  le due tribune dello stadio comunale, riservate alle tifoserie ospiti, poste sotto i sigilli nel settembre del 2014 per irregolarità nelle autorizzazioni e nelle certificazioni. La magistratura ha accolto la richiesta presentata dal sindaco Damiano Coletta l'11 luglio scorso corredata dalla relazione del dirigente del Servizio Decoro, Qualità urbana e Bellezza sulle procedure che si stanno mettendo in atto per la regolarizzazione delle strutture. Il giudice ha valutato la relazione e concesso il dissequestro. I prossimi passi saranno quelli di regolarizzare la situazione presso il Genio Civile e di convocare la Commissione di vigilanza sui pubblici spettacoli per l'ampliamento della capienza dello stadio. Nel frattempo la società di Piazzale Serratore, il Latina 1932 del presidente Terracciano, può adesso provvedere alla sostituzioni dei gradini della scalinata dichiarati pericolosi. Dalla prossima stagione, insomma, le probabilità che lo stadio abbia di nuovo una curva dedicata agli ospiti, liberando così una buona porzione della tribuna coperta, appaiono molto elevate.