Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 02 Dicembre 2016

.




0

Calcio fermo, l'area del "Colavolpe" sprofonda nel degrado (LE FOTO)

A gennaio scorso la riapertura al pubblico dopo la grana dell'accesso al settore ospiti. Dopo un anno, il declino

La struttura sportiva non viene utilizzata e divenuta vittima di degrado e saccheggi

Quel pugno di fotografie pubblicate su facebook da un probabile tifoso, appassionato, sportivo, gridano vendetta. E raccontano non solo di soldi spesi (ad oggi) inutilmente, ma anche di proteste, sforzi, illusioni e entusiasmi che hanno coinvolto centinaia di cittadini, oggi costretti a guardare lo stadio e la storia della squadra locale sprofondare nell’oblio.

Il 20 gennaio scorso il “Colavolpe” riapriva al pubblico dopo un balletto di interdizioni, blocchi, ripensamenti e controlli sui lavori di adeguamento dell’accesso alla tifoseria. E fu grande festa. Poi è crollato tutto: il Terracina ha attraversato i guai che sono noti e così anche la sua “casa” è finita nel degrado. Erba alta, saccheggi, sporcizia in quella che doveva essere, ai bei tempi, la cittadella dello sport, con una piscina pubblica (mai realizzata e rimasta cantiere), strutture per sport collaterali, un grande parcheggio. Soldi ne sono piovuti. Invano.

La cruda verità è che ci vogliono mesi, anni, lavoro e soldi per dare e conservare il decoro ad un’opera pubblica ma bastano una manciata di mesi per farlo retrocedere a periferia delle periferie. Ora c’è sul tavolo il progetto della tifoseria di risollevare le sorti della squadra. Servirebbe, a dire il vero, una buona dose di forza di volontà anche per tenere in piedi il campo da calcio. Come per tutti i luoghi pubblici, è la frequentazione che garantisce la manutenzione. Il Comune potrebbe decidere oggi stesso di investire qualche migliaio di euro per pulire, tagliare l’erba, riacquistare il maltolto. Ma se lo stadio resterà vuoto, dopo pochi mesi tutto tornerebbe come prima. Bisognerà, insomma, rimettere la palla al centro del Colavolpe. Allora sì, che si potrà rientrare in partita.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400