Roma, 19 mag. (Adnkronos) - "Alle regioni e alle province autonome abbiamo proposto un'intesa nazionale per riprogrammare queste risorse. Se è vero che non possiamo sprecare l'occasione straordinaria di riprogrammare le risorse, non possiamo permetterci nemmeno un altro rischio, ossia che queste risorse vengano poi indirizzate per interventi inefficaci o per spese a pioggia. Non possiamo consentirlo. Le risorse per la coesione sono risorse preziose che vanno orientate a finalità strategiche anche nell'emergenza per colmare alcuni divari in alcuni settori". Ad affermarlo è il ministro per il Sud e la coesione territoriale, Giuseppe Provenzano, nel corso della sua audizione in Senato sull'utilizzo dei fondi strutturali e d'investimento europei.

"Su un complesso di risorse riprogrammabili sull'emergenza siamo fermi a 3,8-4 miliardi per le amministrazioni regionali mentre ci aspettavamo di arrivare fino a 7. Sulle amministrazioni centrali siamo andati oltre le nostre aspettative. Avevamo preventivato un ammontare di circa 3 mld di risorse riprogrammabili e siamo già a 4", sottolinea Provenzano.