Milano, 19 ago. (Adnkronos) - Si è avvalso della facoltà di non rispondere, a quanto risulta all'Adnkronos, l'uomo fermato con l'accusa di omicidio e distruzione di cadavere di Sabrina Beccalli, la 39enne di Crema di cui si erano perse le tracce da Ferragosto. Nella tarda serata di ieri, sulla base di elementi investigativi prodotti dal Nucleo Investigativo del Comando provinciale carabinieri di Cremona e del Norm Aliquota operativa della Compagnia di Crema, il procuratore capo Roberto Pellicano ha disposto il fermo. "In sede di interrogatorio davanti al procuratore capo si è avvalso della facoltà di non rispondere", fa sapere una fonte. Sull'identità e sui rapporti tra presunto assassino e vittima gli investigatori mantengono il massimo riserbo. L'uomo, in stato di fermo, si trova nella casa circondariale di Cremona.