I carabinieri della stazione di Torvajanica hanno arrestato un 42enne e un 21enne, entrambi già conosciuti dalle forze dell'ordine e residenti ad Ardea, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nel corso di uno specifico servizio in via Antonio Starrabba di Rudinì, località Torvajanica Alta, i due uomini sono stati notati mentre si incontravano con un 41enne, già conosciuto alle forze dell’ordine per i suoi trascorsi in materia di stupefacenti e attualmente sottoposto agli arresti domiciliari.

Raggiunti immediatamente dai militari dell’Arma i due, a seguito della perquisizione della loro autovettura, venivano trovati in possesso di 9 dosi di cocaina per un peso complessivo di 5 grammi.

L’uomo, evaso dai domiciliari, è stato, invece, trovato in possesso di una radiotrasmittente che lo teneva in collegamento con la moglie che si trovava presso la sua abitazione, e di 1 grammo di cocaina, suddiviso in 2 dosi.

I due ardeatini, arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, sono stati accompagnati presso le loro abitazioni, mentre il pometino, arrestato per evasione dagli arresti domiciliari e segnalato alla Prefettura di Roma come assuntore di sostanze stupefacenti, è stato trattenuto in caserma. Tutti e tre verranno giudicati con processo per rito direttissimo.