Anche l’ultimo giorno dell’anno cittadini volontari e amministratori comunali hanno voluto impegnare parte della loro mattinata per ripulire alcune zone della città. Ieri mattina, dopo i primi esperimenti condotti con successo in altre aree di Fondi, alcuni politici locali guidati dal sindaco Salvatore De Meo sono scesi in strada armati di ramazze e guantoni per ripulire angoli di strade, terreni e superfici in cui nei giorni scorsi erano stati segnalati degrado e sporcizia. L’iniziativa si è svolta la mattina del 31 dicembre e ha consentito ai partecipanti di toccare con mano l’inciviltà. Lungo le strade nelle vicinanze del palazzetto dello sport e del cimitero comunale, tra San Magno e via Mola di Santa Maria, sono stati trovati e recuperati rifiuti di ogni genere. Resti di materiale plastico, sacchi della spazzatura, scarti di potature e di lavori edili. Una situazione incresciosa che il sindaco De Meo ha voluto condannare. «Siamo in strada l’ultimo giorno dell’anno - ha commentato - anche per lanciare un segnale contro l’indifferenza di chi, a dispetto della stragrande maggioranza dei cittadini che si danno da fare per la raccolta differenziata, insiste nell’avere un atteggiamento di inciviltà nei confronti del prossimo».