Si va avanti a colpi di proroghe. Tra ritardi, errori e intoppi burocratici, il servizio di gestione del cimitero comunale di Fondi prosegue tra un rinvio e l’altro. Con la necessità, ovviamente, di non bloccare neppure per un giorno sepolture, estumulazioni, pulizia e manutenzione della struttura comunale. 

Nei giorni scorsi, così come già avvenuto in passato, gli uffici del dipartimento Lavori pubblici hanno prorogato nuovamente la gestione dei servizi cimiteriali alla cooperativa “Aloe vera” per altri due mesi. L’importo previsto è di circa 19mila euro, Iva compresa. L’affidamento originario, si desume dalla documentazione, doveva avere la durata di un anno, dall’estate del 2015 a quella passata. E in effetti il primo luglio scorso il Comune ha indetto una nuova gara per l’affidamento del servizio. Contestualmente ha prorogato la gestione alla cooperativa per un mese. Tutto doveva svolgersi con una certa velocità, almeno così si pensava. E invece alla fine di agosto il dipartimento Lavori pubblici ha annullato l’atto precedente e avviato un iter differente, con la pubblicazione di un avviso pubblico per un’indagine di mercato. Le ricerche non sono ancora terminate e si è dovuto prorogare il servizio alla cooperativa per altri due mesi almeno.