Il mare ha riaperto e la prova del nove si aspetta a partire da questa settimana, quando si avrà la percezione di un effettivo ritorno di turisti sulle spiagge pontine. L'effetto Covid ha scoraggiato praticamente tutte le prenotazioni alberghiere e gli affitti nelle case vacanza. Soltanto il via libera agli spostamenti tra regioni può rimettere in moto la complessa macchina delle prenotazioni turistiche, su cui al momento è persino difficile fare pronostici.

E infatti le organizzazioni di categoria non si sbilanciano. La settimana che comincia oggi prevede un incremento anche dei passeggeri di treni, autobus e auto sulle principali arterie, insomma un effettivo, graduale, ritorno alla normalità. Maltempo a parte, questo fine settimana non ha potuto contribuire al monitoraggio. Le località balneari maggiormente interessate agli spostamenti da altre Regioni sono quelle del sud, su cui gravitano tutti i centri della Campania e ovviamente le due isole. Ma non si può non prendere in considerazione anche una ripresa dei viaggi da Latina verso altre regioni.

Tornano sempre da questa settimana i treni a lunga percorrenza per le maggiori città del nord e i collegamenti con gli scali aerei. Le associazioni dei consumatori stanno anche verificando proprio in queste ore se ci sono aumenti nel costo dei biglietti, specie per le tratte maggiormente frequentate e sui servizi offerti da compagnie private per gli spostamenti turistici. Fino a questo momento il turismo è stato visto come un insieme di imprese che volevano ripartire per non perdere le opportunità di una stagione, comunque minata, ma soltanto con gli spostamenti interregionali si può fare un calcolo credibile sull'appeal delle nostre coste per l'estate 2020. E forse sarà una grande opportunità.