L'Istituto comprensivo Alighieri ha voluto ricordare il 700mo anniversario della morte di Dante (1321-2021) con un progetto di Educazione civica di ampio respiro, realizzato grazie anche al contributo formativo e progettuale dello storico Paride Dobloni e del celebre scrittore e dantista Francesco Fioretti.
Attraverso 50 citazioni sull'Amore tratte dalla Divina commedia, selezionate e magistralmente parafrasate dal professore Fioretti, l'Amore e la Felicità sono stati interpretati e commentati graficamente dai bambini e ragazzi dell'IC Alighieri.
«L'amor che muove il sole è una chiara analogia che spiega quanto l'Amore, vero motore del mondo, venga troppe volte negato - ha spiegato Carmen Stanislao coordinatrice del progetto -. A partire da questa riflessione, gli alunni hanno rappresentato le loro emozioni e lavorato alla realizzazione di vere e proprie opere d'arte, dove l'amore è descritto in tutti i suoi colori emotivi (nel bene e nel male)». I 50 quadri - riprodotti fotograficamente in questa parete - sono stati illustrati, musicati e recitati in attività trasversali nei tre ordini di scuola, infanzia, primaria e secondaria di 1° grado. «Ogni singolo alunno ha avuto un ruolo significativo ed ha potuto esprimere la propria creatività in un'ottica di inclusione e condivisione... Un lavoro svolto in piena sinergia grazie all'efficace coordinamento dei docenti.
Un percorso di grande spessore educativo che, con un approccio puramente figurativo, ha dato valore alle emozioni come essenza della vita e all'intelligenza del cuore come capacità del saper amare per essere felici. Per la nostra scuola - ha concluso la coordinatrice - è stata una piccola grande sfida che ha avuto l'intento di allenare le menti e gli animi a non lasciarsi dominare dalle avversità, per rimanere in armonia con se stessi e con gli altri ma, soprattutto, per imparare a vedere il male come assenza di bene». Il progetto realizzato sarà presentato venerdì in due momenti specifici: prima (a partire dalle 10) con la presentazione del rpogetto e gli interventi presso l'istituto Alighieri; poi (alle 16) presso la sala Ribaud del Comune alla presenza del sindaco Taddeo, del dirigente scolastico Vito Costanzo.