Conferenza stampa di presentazione del protocollo d'intesa sottoscritto dalle Pro Loco di Terracina e Monte San Biagio, un accordo che ha l'obiettivo di valorizzare e sviluppare il sistema turistico dei due Comuni. Presenti all'incontro i sindaci Nicola Procaccini e Federico Carnevale, gli assessori di Terracina Emanuela Zappone e Barbara Cerilli, l'assessore di Monte San Biagio Gianmarco Pernarella e i presidenti delle due Pro Loco, Luca Brusca (Terracina) e Michele De Bonis (Monte San Biagio).

L'intesa - si legge nella nota del Comune che si riporta integralmente - che si innesta su un percorso di proficua collaborazione tra i due Comuni avviato con la nuova denominazione della stazione ferroviaria, mira a realizzare un processo di costruzione e miglioramento del sistema turistico, promuovendo l'integrazione delle risorse territoriali, culturali, e ambientali e favorendo lo sviluppo economico e sociale.

"L'accordo – ha evidenziato il sindaco Procaccini – segna un ulteriore importante passaggio per la sinergia istituzionale che si concretizza in servizi per la comunità. La valorizzazione dell'informazione turistica attraverso le due Pro Loco crea economia e l'ubicazione dell'infopoint di Monte San Biagio (presso la stazione, ndr), gemello di quello situato in Piazza Mazzini a Terracina, ben si sposa con la denominazione Monte San Biagio-Terracina Mare dello scalo ferroviario: infatti, dal primo gennaio, con riferimento all'abbonamento del parcheggio della stazione, entrerà in vigore l'equiparazione dei cittadini di Terracina e Monte San Biagio. Il servizio di informazione risulta ancora più prezioso ora che tale scalo è oggetto di profondi lavori di riqualificazione che stanno facendo della Monte San Biagio-Terracina Mare un importante hub ferroviario della linea Roma-Napoli, punto di riferimento per circa 110mila cittadini (che in estate aumentano di tre/quattro volte), con l'obiettivo di renderlo, in futuro, tappa di treni interregionali. Ringrazio tutti coloro che hanno reso possibile il raggiungimento di questo accordo, ottimo esempio di collaborazione fra enti. Vogliamo – ha concluso Procaccini - intessere rapporti sempre più stretti fra due realtà che già condividono molto per crescere ancora".

"Indubbiamente un vantaggio per i nostri Comuni – ha dichiarato il sindaco di Monte San Biagio, Carnevale –. Grazie all'aiuto di Terracina siamo riusciti ad avere una visibilità maggiore, che ci ha consentito di ricevere da RFI più attenzione per la nostra stazione. Questa intesa è certamente un buon inizio per le nostre eccellenze: Terracina ha un mare stupendo, noi abbiamo la prima sughereta dell'Italia peninsulare. Con lo sviluppo di adeguati piani da parte delle nostre Pro Loco, daremo l'opportunità di attrarre più turisti nelle nostre strutture".

Così l'assessore terracinese ai Trasporti Zappone: "Sono molto soddisfatta perché aggiungiamo un nuovo tassello ad un lavoro iniziato un anno fa con il sindaco Carnevale e l'assessore Pernarella. Dopo la duplice denominazione della stazione ferroviaria che, ribadisco, ha consentito a Terracina di mantenere la destinazione nelle biglietterie fisiche e online di Trenitalia, ora giungiamo all'equiparazione delle tariffe di abbonamento per il parcheggio e alla stretta collaborazione turistica tra le Pro Loco. Ricordo, infine, che abbiamo ricevuto dall'Aremol un contributo per implementare il servizio di trasporto della navetta Co.Tri. migliorando il collegamento da e per lo scalo ferroviario. Anche io desidero ringraziare tutti coloro che si sono spesi per realizzare questo grande obiettivo. Un segnale forte, che questa Amministrazione lavora duramente, con grande impegno, e sta mantenendo tutte le promesse fatte ai cittadini di Terracina".

"Esprimo anch'io la mia più grande soddisfazione per essere arrivati a questo prestigioso risultato – ha sottolineato l'assessore Cerilli – Quando si fa promozione turistica, è importantissimo avere un infopoint in una stazione che sta diventando sempre più rilevante. Un valore aggiunto che permette alle nostre due realtà di non limitarsi esclusivamente ai rispettivi confini, ma di ampliare il proprio raggio d'azione".

"Quella per l'infopoint della stazione di Monte San Biagio è stata una mia battaglia fin da quando sono stato eletto – ha affermato l'assessore di Monte San Biagio al Turismo Pernarella – Ci siamo sempre confrontati con la nostra Pro Loco, affinché questa struttura così preziosa fosse aperta costantemente. Si tratta di un riferimento che costituisce un volano importante anche per il territorio di Monte San Biagio: non dimentichiamo che Terracina è rinomata non solo a livello nazionale, quindi dà modo anche a noi di promuovere e far conoscere ai turisti le bellezze della nostra località. L'unione fra Comuni è necessaria per crescere, e questo protocollo d'intesa ne è la dimostrazione, sia a livello turistico che economico".

"Sono onorato della grande opportunità che le nostre amministrazioni ci hanno concesso – le parole del presidente della Pro Loco Terracina, Brusca – I rapporti con i nostri colleghi di Monte San Biagio sono amichevoli e proficui da anni, e insieme abbiamo già organizzato moltissime manifestazioni che hanno dato lustro al nostro territorio. Le nostre città si trovano entrambe sulla via Appia, oggetto di grande attenzione turistica in questi ultimi anni, località di confine dello Stato Pontificio e del Regno Borbonico, unite anche e soprattutto nelle loro differenze. Questo ci dà la possibilità di lavorare bene insieme per valorizzare le eccellenze culturali, storiche e artistiche della nostra terra".

"Mi associo alle parole del mio collega – ha aggiunto il presidente della Pro Loco di Monte San Biagio, De Bonis – Fondamentale sarà lavorare sull'immagine e puntare sulla storia di cui è ricchissimo il nostro territorio: ingredienti importanti per stimolare la curiosità dei turisti che verranno a visitare i luoghi. Sono certo che con un lavoro attento e ben programmato, otterremo grandissimi risultati".