Il Comune di Priverno vuole richiedere la gestione decennale del complesso dell'ex Infermeria del Borgo di Fossanova. Il sito, recentemente ristrutturato, è stato utilizzato in più occasioni per convegni e altri appuntamenti di rilievo, risultando una delle cornici più suggestive dell'intera provincia. E proprio la Provincia di Latina è l'ente proprietario dell'immobile. La scelta è stata deliberata dalla Giunta nei giorni scorsi e dovrà transitare anche attraverso l'approvazione del Consiglio Comunale come previsto dallo Statuto. La concessione d'uso gratuito richiesta avrà la durata di dieci anni, eventualmente rinnovabile per altri periodi. Durante questo arco di tempo gli oneri per la gestione e manutenzione dell'immobile saranno a carico del Comune di Priverno che impiegherà gli eventuali proventi esclusivamente per la copertura dei costi di gestione e di manutenzione. Il Comune di Priverno è sicuramente il soggetto che più di ogni altro fruisce della struttura già oggi e l'idea è quella di puntare forte sull'ex Infermeria per l'attività di convegni su temi di interesse pubblico negli ambiti letterari, scientifici, socio-economici; congressi nell'ambito della ricerca culturale, filosofica e teologica, medica, economica, sociale e antropologica; concerti di musica di genere vario, adeguati alla sobrietà del luogo; mostre; attività con e per le scuole. L'acquisizione dell'ex Infermeria, sebbene in concessione, unita alla proprietà dell'attiguo edificio che ospita il museo Medievale e del Punto di Informazione degli antichi Borghi Lepini, mirano alla realizzazione di un piano di valorizzazione dell'intero Borgo medievale di Fossanova, nell'ottica di renderlo un centro di promozione e sviluppo territoriali.