Ancora una volta, per il terzo di anno di fila, una delegazione di docenti e studenti del MIT di Boston, una delle università più prestigiose del mondo, tornerà a far visita alla provincia di Latina e ai suoi beni storici. A differenza degli ultimi due anni, però, la meta della delegazione non sarà Priverno, bensì Sermoneta.

Grazie all'ospitalità della Fondazione Caetani, saranno le bellezze medievali del borgo e non più gli scavi archeologici dell'antica Privernum a interessare gli studi provenienti dal Massachusetts. A intervenire in maniera dolente sulla questione è l'ex consigliere comunale Federico D'Arcangeli: «Il MIT lascia Priverno. La prestigiosa università americana che per due anni ha svolto qui, ospite a San Martino, la sua Summer School, concentrando sugli scavi di Mezzagosto l'attività degli studenti, si trasferirà a Sermoneta, ospite della Fondazione Caetani che ha messo a disposizione il Castello. Il problema naturalmente si è creato con l'appalto per la gestione del nostro Castello, non avendo previsto nessuna clausola che salvaguardasse la possibilità di ospitalità in casi eccezionali; il rapporto con l'università di Boston avrebbe certamente giustificato una tale possibilità».

L'ipotesi che a determinare il cambio di rotta sia l'indisponibilità della struttura ricettiva coincide purtroppo con la realtà dei fatti, anche se il nuovo appalto è in via di aggiudicazione. D'Arcangeli quindi chiosa: «Buon lavoro agli amici americani che a Sermoneta troveranno certamente condizioni di lavoro eccellenti».