Il Comune di Ardea avrà un albo degli avvocati cui affidare incarichi legali. Nelle scorse ore, infatti, è stato pubblicato l'avviso che rende note le modalità di iscrizione al nuovo albo dei professionisti esterni all'ente, fissando anche i dettagli per i successivi affidamenti degli incarichi e i compensi che spetteranno agli avvocati stessi.

Nello specifico, verranno create cinque sezioni per ogni tipo di contenzioso: amministrativo, civile, lavoristico, penale e tributario. Diversi i requisiti che ogni avvocato dovrà avere per ottenere l'iscrizione, fra cui quella di non avere in corso, in proprio o in qualità di difensore di altre parti, cause promosse contro il Comune di Ardea.

La scelta dei legali cui affidare gli incarichi, poi, sarà effettuata dal dirigente dell'ufficio Contenzioso nel rispetto di alcuni princìpi: specializzazioni ed esperienze; Foro di competenza della causa da affidare; casi di consequenzialità e complementarietà con altri incarichi precedentemente conferiti aventi lo stesso oggetto; avere svolto precedenti incarichi legali con esito favorevole per pubbliche amministrazioni; rotazione tra i professionisti inseriti nell'albo; assenza di conflitto di interesse con riferimento al singolo incarico in relazione a quanto disposto dal Codice deontologico forense.

Questo, infine, quanto previsto per i compensi: «Il corrispettivo (onorario) al professionista esterno sarà determinato assumendo, quale valore i parametri tariffari minimi ricavabili dalle tabelle forensi, con l'eventuale riduzione unica percentuale che sarà offerta dal legale in occasione della presentazione del preventivo antecedente al conferimento dell'incarico».