Una lettera firmata da 17 sindaci della provincia pontina e indirizzata alla Regione Lazio per chiedere un'ordinanza immediata per scongiurare un'emergenza rifiuti sotto Ferragosto. La missiva è partita ieri per iniziativa del sindaco di Pontinia e presidente della Provincia Carlo Medici ed è scaturita dal fatto che domani, lunedì 12 agosto, due impianti che raccolgono la frazione organica diminuiranno le quantità di rifiuti che normalmente vengono loro stoccate. Le soluzioni alternative che nei giorni scorsi erano state individuate anche in accordo con la Regione Lazio, si sono rivelate non praticabili o comunque non in tempi stretti. Cosa significa? Che si rischia seriamente di avere a Ferragosto i cassonetti stracolmi di frazione organica, in particolare nelle città costiere che la prossima settimana prevedono un incremento enorme di afflusso turistico.
I sindaci firmatari sono quelli dei comuni di Latina, Bassiano, Cori, Itri, Prossedi, Terracina, Fondi, Santi Cosma e Damiano, Maenza, Roccasecca dei Volsci, Castelforte, Sezze, Pontinia, Sonnino, Priverno, Roccagorga e Sermoneta.