Ci saranno i consiglieri regionali del Lazio insieme al presidente della Provincia Carlo Medici, all'incontro informale in programma oggi e che ha al centro un tema caldissimo: la discarica di rifiuti a servizio dell'Ato provinciale di Latina.  A quanto pare dalla Regione Lazio sono arrivate pressioni affinché i territori provinciali prendano una decisione relativamente all'ubicazione degli impianti, qualora non lo avessero fatto.

Una posizione quella dell'assessore regionale Massimiliano Valeriani che già è stata tenuta con determinazione nei confronti del sindaco di Roma Virginia Raggi, dove ci sono i maggiori problemi legati all'emergenza rifiuti. Nelle altre province, però, le incognite sono ancora molte e Valeriani sembra abbia scritto ai presidenti delle province per sollecitare risposte. Nel piano provinciale di Latina non sono indicati siti, anzi si è fatto in modo di bloccare la realizzazione di discariche ex novo in territori dove la protesta popolare si era fatta sentire già da tempo (vedi Aprilia). Nel piano l'unica area indicata come discarica è ovviamente quella già esistente, di Borgo Montello. Ma per il Comune e per le istituzioni medesime in quel sito, al momento, non si possono stoccare rifiuti (è l'esito della conferenza dei servizi di prima di Natale). Altra zona di cui si parla è un'area nei pressi di Terracina.