Nella giornata di ieri si è registrato un nuovo positivo nel Comune di Cori, un contagiato in realtà «importato» dalla provincia di Roma e dalla Asl Roma 6. Si tratta di una persona da tempo di stanza nel Comune di Nettuno, ma comunque residente nel centro lepino dove vivono i familiari e diversi amici.

Per questo motivo, a seguito dell'esito positivo del tampone, i genitori (che risiedono a Cori) sono stati messi in quarantena precauzionale, insieme ad alcuni dei contatti più stretti del nuovo positivo. Una situazione che chiaramente viene seguita con particolare attenzione anche dal sindaco Mauro De Lillis, che spera che nei prossimi mesi non ci sia un «colpo di coda» del Coronavirus in tutta d'Italia.

«Spero vivamente che a ottobre in Italia non ci sia l'ondata di ritorno, perché sarebbe una situazione difficile per i cittadini e per gli amministratori. Adesso per quanto ci riguarda - spiega De Lillis - la situazione è sotto controllo, chiediamo però alla popolazione di continuare a seguire le direttive e a tenere comportamenti appropriati per non riaccendere la diffusione del virus».