Un'associazione a delinquere finalizzata alla commissione continuata di reati tributari e, in particolare, indebite compensazioni aggravate dalla partecipazione di importanti professionisti e' stata scoperta da militari del nucleo di polizia economica e finanziaria della Guardia di finanza di Catania.

Nell'operazione scattata all'alba sono state notificate trenta misure cautelari personali, sequestrate 11 societa' e diversi milioni di euro. All'operazione partecipano i comandi di Milano, Roma, Viterbo e Latina: dei 30 indagati 3 sono stati ristretti in carcere, 21 agli arresti domiciliari e 6 raggiunti dalla misura interdittiva del divieto di esercitare l'attivita' imprenditoriale per un anno. La complessa investigazione, e' stata avviata dal mese di febbraio del 2019 sino all'aprile di quest'anno, ha tracciato la commercializzazione di oltre 25 milioni di euro di crediti fittizi di cui oltre 9,5 milioni utilizzati per indebite compensazioni. In mattinata e' prevista una conferenza stampa per illustrare i dettagli dell'operazione, presente il procuratore della Repubblica di Catania, Carmelo Zuccaro