Attorno alle 21.40 di ieri, a Latina, i carabinieri della Sezione radiomobile della locale Compagnia hanno arresato un 20enne che, alla guida di uno scooter con la patente sospesa dalla Prefettura e senza assicurazione, ha prima investito e scaraventato a terra il carabiniere che gli aveva intimato l'alt e poi ha abbandonato il ciclomotore ed è scappato a piedi.

Tutto è avvenuto in viale Le Corbusier, dove la pattuglia stava effettuando delle verifiche: la pattuglia dell'Arma, durante un posto di controllo alla circolazione stradale, con i dispositivi luminosi azionati del mezzo militare edi previsti corpetti di alta visibilità indossati, ha intimato l'alt al giovane che, per tutta risposta, si è scagliato addosso al militare con la paletta.

Una volta perso il controllo del motorino, il ragazzo è scappato a piedi, ma le immediate ricerche hanno consentito di rintracciare e arrestare il ragazzo nella sua casa.

Il carabiniere è stato curato in ospedale per delle lievi lesioni, mentre lo scooter è stato sottoposto a fermo amministrativo.

Il ragazzo arrestato è stato posto ai domiciliari in attesa del processo per direttissima in programma domattina in Tribunale a Latina.