E' finita con un ferito e con 3 denunce una questione familiare culminata con una rissa. Ad aver la peggio un uomo di 47 anni, che ieri pomeriggio si è recato, insieme alla moglie e al figlio, a casa di un giovane in località Casali perché, secondo loro, il 19enne avrebbe rivolto parole offensive nei confronti della fidanzata del loro figlio, un 26enne.

Arrivati sotto casa del giovane, i tre si sarebbero messi ad inveire nei suoi confronti, costringendo la sua famiglia ad uscire di casa ed affrontarsi, almeno verbalmente. Dalle parole, però, si è presto passati ai fatti, con le due famiglie che si sono violentemente scontrate. Nel parapiglia che ne è conseguito, a rimetterci è stato il padre del 26enne, che è stato colpito più volte al viso e sul corpo da calci e pugni. Per l'uomo si è reso necessario il ricorso alle cure dei sanitari.

Ricoverato al Goretti di Latina, ne avrà per circa 20 giorni, a causa delle ferite al volto e probabilmente di qualche costola fratturata durante la rissa. Nei confronti della famiglia del 19enne, invece, padre, madre e lo stesso giovane, è scattata la denuncia.