Weekend di controlli, tra Terracina e San Felice Circeo, per i poliziotti del commissariato di Terracina e gli equipaggi del Reparto prevenzione crimine della polizia di Stato.

Particolare attenzione è stata posta verso i luoghi della movida e di aggregazione giovanile, anche per fronteggiare anche la diffusione dei contagi da Covid-19.

In particolare, durante l'operazione, sono state verificate le posizioni sul territorio di circa 530 cittadini e 220 autovetture in transito. E non è tutto. Infatti, sono stati effettuati controlli mirati anche ad alcune attività commerciali e locali pubblici, due dei quali sono stati contravvenzionati in quanto proseguivano nella somministrazione di alimenti e bevande al di fuori degli orari di chiusura stabilita, da ordinanza sindacale, per le ore 2.

A Terracina, invece, sono stati rilevati anche alcuni illeciti amministrativi da parte di gestori di locali pubblici del centro: nella circostanza, sono state elevate 10 violazioni amministrative per un importo complessivo di 5.700 euro.

Infine, due persone italiane sono state denunciate: una per resistenza e minaccia a pubblico ufficiale e l'altra per guida in stato di ebbrezza alcolica.