Avrebbe minacciato di tagliare la gola alla compagna e poi l'avrebbe scaraventata contro il muro. A raccontarlo è stata proprio lei, la vittima di quanto accaduto, con il compagno che è stato trovato con il coltello ancora in mano e poi arrestato dai poliziotti.

Parliamo di quanto avvenuto nelle scorse ore ad Anzio, con un 37enne romano che, su disposizione del giudice, è stato posto ai domiciliari per i maltrattamenti in famiglia. 

Stando a quanto spiegato dalla donna dopo la chiamata al Numero unico di emergenza 112, l'uomo avrebbe impugnato un coltello da cucina indirizzandolo verso la donna e mimando il gesto del taglio della gola, prima di scaraventare la poveretta contro il muro.

Gli agenti del commissariato di Anzio, arrivati poco dopo nella casa in questione, hanno trovato l'uomo ancora armato e, di conseguenza, hanno sequestrato il coltello e bloccato il 37enne. Indagando sull'accaduto, i poliziotti hanno scoperto anche che in due precedenti occasioni la donna pare fosse stata vittima di angherie, con tanto di una lesione all'occhio in uno dei due episodi riscontrati.