Due anni e sei mesi di reclusione. E' questa la condanna emessa ieri dal giudice del Tribunale di Latina Pierpaolo Bortone nei confronti di un romeno di 35 anni,  difeso nel processo dall'avvocato Emanuele Farelli, accusato di ricettazione per essere stato trovato in possesso di computer e altro materiale rubato nella scuola media Giovanni Cena di Latina e dalla sede Inail. Ieri si è svolto il processo nei confronti dell'imputato che ha scelto il rito abbreviato, ottenendo così la riduzione di un terzo della pena. In aula il pubblico ministero Valerio De Luca, aveva chiesto la condanna a tre anni e sei mesi di reclusione in base agli elementi che erano stati raccolti in fase di indagini preliminari e per dei fatti avvenuti lo scorso marzo.