Cade il divieto di raccolta della frutta nel perimetro del rogo Loas, resta invece il divieto di pascolo nel raggio di 2 km dalla sede dell'incendio. Sono queste le novità più importanti dell'ordinanza firmata dal sindaco di Aprilia pubblicata oggi sull'albo pretorio ( http://dgegovpa.it/Aprilia/albo/dati/20200247O.PDF ) che leva alcune delle misure restrittive degli atti del 10 e 31 agosto, permettendo la raccolta della frutta. Con la nuova ordinanza nel raggio di 2 chilometri dalla sede dell'incendio resta però il divieto, in via precauzionale, di effettuare pascoli itineranti e l'obbligo di mantenere gli animali da cortile in stabulazione chiusa. Sempre la misura ordina agli operatori del settore alimentare dell'olio nel raggio di 5 chilometri di valutare, prima di immettere il loro prodotto nel circuito alimentare, il tenore di Diossine, Pcb e Ipa in base al regolamento dell'Unione Europea 1881/2006.