Nuove restrizioni, rese doverose per via delle recrudescenza dei dati dei nuovi contagi da Coronavirus che sono maturati in Italia, in modo particolare sabato scorso. E' questo quanto ha riferito il presidente del Consiglio Giuseppe Conte poco fa nell'aula di Montecitorio e quanto dirà (oggi alle ore 17)  a Palazzo Madama, prima dell'adozione del nuovo Dpcm sulle restrizioni che verrà firmato questo pomeriggio. La novità principale è quella del cosiddetto coprifuoco, anticipato, probabilmente già da domani, dalle 24 attuali alle ore 21 (anche se il Premier non ha specificato il nuovo orario). Ci saranno provvedimenti localizzati, demandati ai governatori delle Regioni nelle quali l'indice di contagio Rt sarà superiore a 1,5. Undici le regioni particolarmente a rischio, tra queste probabilmente rientrerà anche il Lazio. Sono previsti provvedimenti differenziati, per tre fasce di rischio. Le chiusure comprenderanno scuola, spostamenti e attività ricreative. Saranno chiusi, a livello nazionale, nei giorni festivi e pre-festivi i centri commerciali, è ribadita la chiusura di sale slot e sale bingo, mentre la novità sarà la chiusura dei musei e la limitazione agli spostamenti nella tarda serata.