Mentre in città il virus continua a correre (1127 sono le persone attualmente contagiate) la comunità di Aprilia può anche tirare un sospiro di sollievo per la guarigione della consigliera comunale Alessandra Lombardi, dimessa sabato pomeriggio dall'ospedale Spallanzani dopo l'esito negativo del tampone molecolare, a distanza di quattro giorni dal ricovero nella struttura. Una storia illustrata in prima persona proprio dall'ex assessore all'Ambiente e componente della Rete dei Cittadini, che in questi 40 giorni di lotta (tra casa e ospedale) ha raccontato sulla sua pagina facebook - in una sorta di diario di bordo - i momenti di miglioramento e le ricadute, le paure e le speranze, l'iter burocratico e amministrativo che c'è dietro un malato Covid e quello che può essere migliorato. E' stata dunque proprio lei in prima persona a raccontare del suo rientro a casa e della sua guarigione. «Sono a casa.

Sono stata dimessa dall'ospedale, infatti anche io adesso sono finalmente negativa. L'entusiasmo è alto ma il corpo non mi segue, è tutto faticoso anche perché - spiega in post su facebook - quelli che prima erano sintomi, adesso li chiamiamo postumi ma ancora ci sono: c'è la tosse, l'affanno e il dolore al torace. Mi hanno detto che potranno durare ancora del tempo, ma che la cosa fondamentale è non farsi prendere dalla paura, perché a quanto pare soprattutto chi lo ha avuto per molto tempo, tende ad avere problemi a gestire questi malesseri perché teme che siano una ricaduta, in realtà finora allo Spallanzani non hanno registrato recidive: il che è una buona notizia».