Un violento incendio ha interessato l'area di strada Migliara 45 che era stata scelta per ospitare la nuova discarica, nelle campagne di Borgo San Michele.

Le fiamme si sono propagate dalle sterpaglie della banchina lungo la strada, poi spinte dal vento hanno raggiunto gli alberi della fascia frangivento prima di interessare appunto il sito interessato da procedura giudiziaria: nel frattempo erano piombate in zona le squadre dei Vigili del fuoco e i volontari della Protezione civile, ma intanto il rogo si era esteso rapidamente al piazzale che circonda il vecchio podere e il capannone al centro della proprietà pignorata. In pochi istanti l'incendio ha assunto proporzioni notevoli a causa delle cataste di legna stoccate nel piazzale che hanno alimentato le fiamme: per domare il rogo, è stata necessaria una vera e propria task force da parte dei soccorritori che ha richiesto anche la chiusura della strada Migliara 45 tra la Pontina e strada Capograssa con l'intervento della Polizia Locale. È stato richiesto anche l'intervento di un'ambulanza, ma non si registrano feriti né intossicati. Sulla natura dell'evento sono in corso gli accertamenti del caso: è incombente l'ombra dei soliti piromani.