Motivi passionali alla base del gesto intimidatorio che si è registrato questa notte a Formia, nello specifico all'ingresso del quartiere di Santo Janni. Un giovane di 20 anni ha lanciato una bottiglia con del liquido infiammabile all'interno del giardino di una casa privata, volendo colpire l'auto in esso parcheggiata. La macchina, una utilitaria, è di proprietà del papà di un altro ventenne, rivale in amore per una ragazza. A ricostruire i fatti la Polizia di Formia giunta sul posto intorno all'una di questa notte. A terra comunque sono stati ritrovati solo frammenti della bottiglia con un odore di liquido infiammabile e senza innesco acceso.

La polizia  verso le ore 02.00 è intervenuta a Formia  per una segnalazione relativa all'avvenuto lancio di una bottiglia incendiaria all'indirizzo di un'autovettura posteggiata all'interno di giardino pertinente un'abitazione privata.

 

I poliziotti del locale Commissariato di P.S., intervenuti insieme ai colleghi della Polizia Scientifica, hanno rinvenuto in terra, nei pressi dell'autovettura, una bottiglia di vetro in frantumi contenente liquido incendiario che aveva impattato il parabrezza del veicolo, senza innescarsi.

 

Nella circostanza sono stati acquisiti elementi che tendono ad escludere il movente del gesto legato a fenomeni criminali. Sono in corso febbrili indagini volte all'identificazione dell'autore del gesto, che potrebbero avere sviluppi a breve.

di: La Redazione