"Sono socialmente pericolosi". E' per questo che il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Latina Giuseppe Cario ha lasciato in carcere i due romeni che hanno massacrato di botte due ragazzi sabato notte in pieno centro a Latina. Oggi nel carcere di via Aspromonte era in programma l'interrogatorio di convalida e al termine dell'audizione il magistrato ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare per Alexandro e Ostocioaie di 22 anni e Vasile Sorinel Corla, 28 anni, arrestati dagli agenti della Squadra Volante in via Oberdan dopo che avevano massacrato di botte due ragazzi per futili motivi. I due indagati hanno cercato di ridimensionare le accuse, una versione che però non ha convinto il magistrato. Le indagini intanto proseguono per rintracciare gli altri componenti della banda che ha fatto perdere le tracce.