Ha "solo" 25 anni ma è stata già arrestata 44 volte. E' la storia di una donna di origini slave, domiciliata nel campo nomadi di Castel Romano, alle porte di Pomezia, arrestata nelle scorse ore dai carabinieri dopo aver borseggiato un turista a Roma, con tanto di "spiegazione" su come agire a una ragazzina di 16 anni, anch'essa d'origine rom.

A operare sono stati i militari della stazione di Roma Quirinale: costoro, che si trovavano a bordo della metropolitana per un servizio preventivo antiborseggio, l'hanno notata e quindi bloccata alla fermata di Termini, in flagranza di reato, dopo avere appena derubato del portafoglio un turista tedesco, 65enne, con la complicità di una ragazzina di 16 anni, alla quale stava anche trasferendo consigli e tecniche.

L'uomo, che non si era accorto di nulla, dopo la denuncia ha ringraziato i carabinieri potendo riprendere serenamente il suo tour turistico.

La scaltrezza della borseggiatrice è stata confermata dalla banca dati delle forze dell'ordine: proprio da questi accertamenti, infatti, è emerso che la 25enne contava ben 43 precedenti specifici, tutti per furti analoghi commessi nella Capitale.

L'arrestata, quindi, è stata portata in caserma in attesa di essere sottoposta al rito direttissimo, mentre la 16enne, ugualmente arrestata, è stata accompagnata al centro di prima accoglienza per i minori di via Virginia Agnelli.