Un uomo di 66 anni, pensionato, si è tolta la vita, ieri mattina all'alba, a Priverno, con un colpo di fucile. Il pensionato, che pare da qualche tempo soffrisse di una grave malattia, non avrebbe retto la sua condizione. Secondo una ricostruzione dei fatti, poco prima delle cinque si sarebbe alzato e, preso un fucile da caccia, sarebbe uscito nel piazzale antistante la propria abitazione, puntandosi l'arma contro di sé e facendo partire un colpo. Immediatamente, i familiari hanno dato l'allarme. Sul posto è giunta l'automedica dell'Ares 118 di stanza a San Martino e una pattuglia dei carabinieri del comando stazione di Priverno. Per il 66enne, purtroppo, non c'era più niente da fare. Il corpo è stato composto dall'Agenzia di Onoranze funebri Vellucci di Priverno e la salma è stata portata nel cimitero cittadino, dove oggi, alle 16, si svolgerà la cerimonia laica, prima della tumulazione.