Oggi, a Gaeta, i carabinieri della locale tenenza, a conclusione di specifica attività di indagine, hanno denunciato in stato libertà una donna di Formia che aveva apposto un magnete sul proprio contatore dell'energia elettrica in modo da falsare il calcolo dei consumi, come accertato dai militari operanti insieme a personale della società "Enel energia s.p.a.", tanto che nel corso degli anni aveva fruito abusivamente di oltre 95.000 kwh di energia elettrica, per un danno stimato di circa 17.000 euro.