Ancora verde in fumo a Sezze. L'incendio è divampato subito dopo pranzo, ancora una volta in una zona che sistematicamente viene data alle fiamme. A bruciare è stata la parte alta di Monte Nero. Le fiamme, sospinte da un vento fortissimo, si sono levate alte, inghiottendo alcune migliaia di metri quadrati di vegetazione costituita per lo più da sterpaglie e pochi alberi sopravvissuti agli incendi degli anni prima. Ancora una volta, l'intervento dei soccorritori è stato rapido ed efficace. Le maggiori preoccupazioni sono derivate dalla presenza, accanto all'area in fiamme, di una piccola abitazione per fortuna disabitata. Le fiamme hanno però corso veloce lungo la piana sulla montagna, lasciando pochi danni e estinguendosi dopo circa un'ora, avendo esaurito la vegetazione da inghiottire.