È stato condannato a 3 anni e 6 mesi di reclusione per violenza sessuale su minore un 28enne originario di San Giuseppe Vesuviano, accusato di aver molestato una minorenne su un treno regionale nel territorio di Fondi lo scorso anno.
L'uomo, secondo quanto ricostruito dalla pubblica accusa a seguito della denuncia presentata dalla giovanissima, e cristallizzato con la sentenza di ieri al tribunale di Latina, incontrò la ragazzina da sola nello scompartimento del treno. Sovrastandola, ne avrebbe bloccato i movimenti e poi, con la minaccia, l'avrebbe costretta a subire palpeggiamenti nelle parti intime.  La pena decisa dal giudice Campoli di 3 anni e 6 mesi di reclusione è stata più alta di quella di 3 anni e 4 mesi che aveva chiesto il pubblico ministero Maria Eleonora Tortora.  I fatti si sono verificati nel 2016 su un treno regionale a Fondi.