La Procura di Latina ha chiuso l'inchiesta e ha notificato l'avviso di conclusione indagini nei confronti di otto persone, accusate secondo il pm inquirente di omicidio colposo. Gli accertamenti sono relativi alla morte di: Massimo Massetti, l'operaio di Acqualatina deceduto il 12 aprile del 2016 colpito da una scarica elettrica di 380 volts. Il dramma si era consumato nell'impianto idrico Fonte La Penna di Sezze dove la vittima si trovava per la riparazione di un danno provocato dal furto di alcuni cavi di rame. Secondo quanto accertato dagli inquirenti, l'impianto doveva essere disattivato e invece Massetti, un elettricista considerato molto esperto, è morto per la fortissima scossa. Adesso la Procura ha messo la parola fine all'inchiesta.