Cinque giudici da sostituire e un ruolo lunghissimo. Anche ieri sono stati rinviati circa 300 processi, gran parte dei quali viaggia verso la sicura prescrizione.
Eppure era impossibile fare altrimenti. Volti scuri e feroci delle parti civili che speravano almeno in un passo avanti verso il riconoscimento dei loro diritti al risarcimento.
Occhi pieni di speranza degli imputati che «pure questa volta è andata».
Qualche avvocato si arrabbia e in aula dichiara: «Per quanto mi riguarda rinuncerò all'onorario, il mio cliente non è stato assolto per una qualche attività difensiva, ha solo beneficiato della giustizia troppo lenta. Auguri e spero che questa storia costringa tutti ad aprire gli occhi».
La terribile profezia del commissario dell'ordine degli avvocati, Stefano Bertollini, si è praticamente già avverata. La scorsa settimana il rappresentante straordinario del Foro aveva sostenuto che la grave carenza di giudici presso il Tribunale di Latina avrebbe potuto mandare in tilt tutto il sistema