La siccità che ha colpito buona parte del territorio nazionale, come già abbiamo scritto, non ha risparmiato la zona della Valle dell'Amaseno. Una vasta area, che comprende il territorio di alcuni Comuni del frusinate e di ben sei della provincia di Latina.
Mano a mano che quel corso d'acqua ha raggiunto, in alcuni tratti, livelli di secca, sono emersi rifiuti, per lo più ingombrati, comunque di diverso genere che i soliti incivili hanno, nel tempo, scaraventato nell'alveo del virgiliano fiume.
Secondo l'associazione "Visit Priverno", che è nata proprio per promuovere il meraviglioso territorio di questa città, il fiume non merita assolutamente questo stato di abbandono e di incuria. Di qui un appello alle competenti autorità a prendere i necessari provvedimenti, ma anche l'idea di lanciare una giornata ecologica per ripulire il "nostro" fiume. «Siete stati davvero in molti - hanno scritto sulla loro pagina Facebook - a leggere il nostro appello sul fiume Amaseno, (105 like, 101 condivisioni e 16mila persone raggiunte). E questo ha fatto sì che anche la stampa (Latina Oggi, ndr) si interessasse al problema che affligge il nostro corso d'acqua. Ora, però, secondo i ragazzi di "Visit Priverno", bisogna passare all'azione. Perciò, visto il grande interesse di molti cittadini circa questa problematica, l'associazione ha deciso di organizzare una giornata ecologica per ripulire l'Amaseno, approfittando di questo periodo di siccità, in cui sono venuti alla luce tonnellate di rifiuti. L'associazione "Visit Priverno", il Nucleo di protezione civile "Centro Operativo Circe", tutte le associazioni locali che aderiranno all'evento e tutti i cittadini volontari che vorranno, insomma, lavoreranno per restituire al fiume la sua dignità. Il giorno dovrebbe essere una domenica di agosto.