In preda a un raptus di follia si sono avventati contro i poliziotti della Squadra Volante intervenuti in seguito alla segnalazione di un uomo a terra privo di sensi, un loro conoscente. Nella tarda serata di domenica sono finiti in manette Marcos Schinco e Marianna Raimondi, 37 e 35 anni, per avere aggredito gli agenti con cinghiate e morsi senza un motivo. Entrambi dopo una notte trascorsa dietro le sbarre delle camere di sicurezza della Questura ieri mattina sono comparsi davanti al giudice monocratico del Tribunale di Latina che, a margine del processo celebrato con rito direttissimo, ha disposto per lui la custodia cautelare in carcere e per la compagna la libertà con obbligo giornaliero di presentazione alla polizia giudiziaria.

L'approfondimento della notizia domani in edicola con Latina Oggi.