Dice di essere caduto dalla moto perchè stava inseguendo dei ladri, ma nel corso di una perquisizione i militari dell'Arma appurano altro. E' qaunto accaduto ad Aprilia dove , i carabinieri del locale nucleo operativo e radiomobile hanno tratto in arresto, nella flagranza dei reati di "detenzione arma clandestina", "coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti" e "simulazione di reato", un 42enne di Roma, L.G. le iniziali. L'uomo, dopo essere caduto col proprio motoveicolo e trasportato in ospedale, dichiarava di aver sorpreso alcuni ladri all'interno della propria abitazione e di aver perso il controllo del mezzo mentre li inseguiva. successive immediate indagini permettevano di appurare falsità di quanto dichiarato e successiva perquisizione domiciliare consentiva di rinvenire:

―    una pistola semi-automatica cal. 6,35 marca "pietro beretta" mod. 950b con matricola abrasa;

―    n. 15 piante e gr. 200 di "marijuana";

―    gr. 700 di "hashish";

―    gr 50 di "cocaina";

―    gr 30 di "mannite";

―    un coltello a serramanico e la somma di € 900,00.

l'arrestato, attualmente piantonato presso la casa di cura "città di aprilia" in attesa di essere condotto presso la casa circondariale di latina a disposizione dell'a.g.

approfondimenti: reparto territoriale carabinieri di aprilia