Il sogno di ogni pescatore, appassionato o professionista che sia, è quello di catturare un pesce da record, per poi immortalare il suo gesto. E' quanto accaduto domenica scorsa ad un appassionato di pesca sportiva di Sezze, Lidano Mirosi, 46enne imprenditore da sempre appassionato di questa disciplina, soprattutto in mare aperto. Di buon'ora è uscito insieme ad un suo amico, Emanuele Maiorani, in barca, magari con l'intenzione di prendere qualcosa. Ma nessuno dei due, che fanno parte del "Lillo the barbarian team", impegnato anche in diverse gare, probabilmente si sarebbe aspettato di tirare dall'acqua un pesce così grande, appena al largo dell'isola pontina di Palmarola. Una lampuga da record, adulta, un pesce osseo pelagico appartenente alla famiglia dei Coryphaenidae, che gli danno il nome di Coryphaena hippurus e che solitamente è diffusa nelle acque tropicali e subtropicali di Atlantico, Pacifico e Indiano, meno di frequente nelle acque del Mar Mediterraneo. Ben 23 chili che meritano una foto ricordo.