Un altro spacciatore è finito nella rete dei controlli promossi dalla polizia nel quartiere popolare di fondazione "Nicolosi". Anche sarebbe il caso di dire che un pusher è finito nuovamente in trappola visto che si tratta di un volto noto alle forze dell'ordine, già denunciato un paio di settimane fa in circostanze simili: nella tarda serata di venerdì, alla vista di una "pantera" della Questura, l'uomo si è messo a correre dopo avere gettato un involucro tra le siepi a bordo strada. Si trattava di droga e per questo Dhiab Belhaj, tunisino di trentacinque anni, è finito in manette.
Il precedente che lo vede coinvolto risale a sabato 16, sempre in quella zona, durante un servizio mirato di controllo del rione che viene considerato la principale piazza di spaccio del capoluogo, gestita e controllata da una fitta rete di spacciatori e narcotrafficanti. In quella circostanza, alla vista delle pattuglie che si presentarono con i cinofili, il tunisino si fece notare mentre gettava alcune dosi di hascisc per eludere i controlli.

Dettagli ORA in edicola con Latina Oggi